Radio Sapri.

RADIO SAPRI. 

radio sapri logoTutto cominciò nel lontano 1975, allorquando un gruppo di amici (Tonino Luppino, i fratelli Raimondo e Gianni Chiacchio, Roberto Massimilla, Mimmo Filizola, Antonio Gerbase, Ginetto Giffoni e Demetrio Vazzana) decise di installare una radio libera , cioè la mitica Radio Sapri, che iniziò a trasmettere, in prove tecniche, in uno scantinato di Via Kennedy.Dallo scantinato , ci trasferimmo nel campeggio del cavaliere Enzo Granozio , che, gentilmente, mise a disposizione un bungalow.Dal campeggio, poi, la radio trovò la definitiva ubicazione al pianoterra d’uno dei palazzoni di Via Verdi, nei pressi dell’Ospedale.Naturalmente, entrò subito nel cuore dei cittadini del Golfo di Policastro, e caratterizzò la sua attività , organizzando dibattiti accesi sulle varie problematiche del comprensorio, denunciando fatti e misfatti, e confezionando un radiogiornale molto ascoltato.Ricordo che , alle ore tredici, migliaia di cittadini si sintonizzavano sulle nostre magiche frequenze : 100.500-104 Mhz stereo.Quanti ricordi in quei favolosi cinque anni!Le trasmissioni musicali più seguite erano: musica a richiesta, torre di controllo, condotta da Ginetto Giffoni (Gino alcuni LP riusciva ad averli prima di radio Rai!) , quella di musica classica,condotta da Pino Cangiano, e di canzoni napoletane, condotta da don Mario Romano.Nel primo pomeriggio c’era la trasmissione a quiz, con ricchi premi, il minestrone, condotta da Gustavo De Felice , Gianni Chiacchio e Franco Guzzo ( quante telefonate arrivavano in redazione!).I nottambuli e i lavoratori della notte seguivano il notturno, curato da Luigi De Filpo da Viggianello .Per concludere questa presentazione, va aggiunto che la redazione giornalistica ,oltre ai radiogiornali in varie edizioni, mandava in onda una rubrica settimanale di approfondimenti sulle notizie più importanti , un bollettino sindacale , e spazi autogestiti dal gruppo archeologico del Golfo, animato dal professor Felice Cesarino.

Radio Sapri- è importante sottolinearlo!- diventò mitica per la storica intervista  a Papa Wojtyla, dopo appena tre mesi di Pontificato ( 17 gennaio 1979)  e  per il contributo.

Va evidenziato che, nei nostri studi, sono venuti personaggi famosi come Uida Podrecca e Pino D’Angiò e personaggi, divenuti famosi in seguito all’esperienza vissuta a Radio Sapri, come il cantante Pino MANGO.

Ricordo le appassionate trasmissioni con Mango (all’epoca, sponsorizzavamo il 45 giri “Se mi sfiori” e il 33 giri “ La mia ragazza ha un gran caldo”, che terminavano con una solenne “ cozziata” alla “Taverna del leone” del mio amico e coetaneo Enzo Crivella, che ancor oggi si distingue per l’inesauribile creatività e per le sue numerose proposte.di tanti collaboratori, profuso con entusiasmo e passione civile.
I nomi: Pierlibero, al secolo Enzo Pezzati, che, con i suoi “Corsivi”, suscitò polemiche ed alimentò interminabili dibattiti; Rocco Fiore, che curava lo sport; i giovani che curavano la rubrica “Il Settimanale”, tra i quali figuravano ragazzi che oggi sono stimati professionisti, come il dottor Fernando Calabrese e l’avvocato Franco Maldonato, e tanti giovani, che si alternavano alla consolle e nella programmazione musicale, come i fratelli Michele e Tony Mugno, Pino Nicoletti, Gerardo Di Muoio, Pino Tedesco, Gianfranco Cataldo, Pino Muscatello,  Renato Guaglianone di Acquafredda, Giancarlo Sampogna, Luigi De Filpo di Viggianello, Dario Di Pace, Angelo Balbi , Carmine ignacchiti  e  Pierangela Meduri.

 

DA RADIO SAPRI E DJ SOTTO LE STELLE

LA STORIA DI DJ SOTTO LE STELLE

Nata nel 2005 per iniziativa di Tonino Luppino, mitico fondatore dell’altrettanto mitica Radio Sapri e dell’attore Alessandro Sorrentino, fine dicitore dantesco, la grande kermesse della radio nel 2013 arriva alla sua ottava edizione. Fra i premiati nelle passate edizioni Radio Kiss Kiss, Rds, Rosaria Renna, Pippo Pelo, Ronnie Jones, Marco BaldiniRadio Vaticana, la rivistaMillecanali. DJ SOTTO LE STELLE è ormai un appuntamento da non perdere per tutti gli appassionati della radio, l’edizione del 2013, con il prof. Massimo Emanuelli direttore artistico e Maurizio Seymandi presidente della giuria, ha assunto rilevanza nazionale.

Il meeting della radiofonia DJ SOTTO LE STELLE è nato nel 2005 per iniziativa dell’attore Alessandro Sorrentino e di Tonino Luppino, uno dei padri fondatori dell’emittenza libera privata del sud Italia con Radio Sapri (nata nel 1975), che nel 1979 riuscì, travestito da frate missionario, ad intervistare Papa Wojtla, anticipando Bruno Vespa. L’idea di organizzare il meeting ha inizia dopo una mail inviata  a Radio Alfa, nella quale Sorrentino chiedeva notizie di Luppino (ai tempi loro collaboratore) perché cullava l’idea di ricostruire la storia delle radio del Golfo di Policastro.  Tonino risponde subito ad Alessandro inviandogli le notizie richiesta. Tra una  mail e l’altra nacque l’idea del meeting… in poche settimane, il nome DJ SOTTO LE STELLE viene ideato (e depositato in Siae) da Alessandro Sorrentino (che poi l’ha ceduto aLuppino).

Ogni anno in agosto nel Golfo di Policastro si svolge questo appuntamento, da quando cioè nel 2005, attraverso uno scambio di mail fra Luppino e Sorrentino, parte l’idea di organizzare un raduno di radio, in occasione del trentennale dell’emittenza radiofonica ibera. In poche settimane aderiscono emittenti radio con un bacino di utenza provinciale, interregionale e, incredibile, anche Radio Vaticana.

La prima edizione della manifestazione si svolge a Scario, la perla del Golfo di Policastro, definita dai residenti e dai vacanzieri “la Portofino del Sud, vengono consegnate targhe di riconoscimento per vari meriti a personaggi radiofonici: Radio Vaticana, rappresentata da Antonio Mancini, caporedattore dell’emittente, riconoscimenti anche a Mila Bynight, come voce più sensuale ed emozionante del fm, a Maurizio Di Maggio di Radio Montecarlo, Luca Levati, direttore artistico di Radio Lombardia, premio alla memoria a Leonardo Re Cecconi, il mitico Leopardo. E poi lo spettacolo: con lo sfondo incantevole del porto di Scario a pochi metri dal mare, spettacolo musicale, importanti ospiti della canzone italiana, premi a dj e radio e, per finire, serata in discoteca con i partecipanti, il patron Tonino Luppino e il direttore artistico Alessandro Sorrentino.

Nel 2006 si svolge la seconda edizione sempre a Scario, ai vincitori viene ora conferito l’Oscar della Radio, premio ormai diventato ambito, la consacrazione definitiva per uno speaker, un giornalista, un addetto alla comunicazione, un’emittente. Fra i premiati Fabio Bonini (attore e doppiatore), Savino Zeba di Radio2, Rosaria Renna, Radio Dimensione Suono, Doris Zaccone di Radio Capital, Zap Mangusta, Ronnie Jones. Naturalmente erano presenti le telecamere di Lucignolo, che mandarono il servizio girato in discoteca, all’interno di Studio Aperto. Altre telecamere presenti furono quelle di “L’estate sul 2”.   La manifestazione si avvale dell’Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica e dei patrocini del Ministero per i Beni Culturali, e delle regioni Lombardia, Lazio, Campania, Calabria, Basilicata, Puglia e Sicilia. Apprezzatissimi dal pubblico e dalla stampa gli appuntamenti della due giorni. Altro importantissimo Oscar andò a Mario Giordano per aver portato con il programma Lucignolo, la radio in televisione. Al meeting nella fantastica torre dell’Olivo del 1500, presero parte: Sergio Natucci (Segretario Generale RNA), Nicola D’Angelo (Consigliere della Authority per le Garanzie nelle Comunicazioni), Ettore Bonalberti (Sociologo di Venezia), Tiziana Cavallo (Università di Verona). Alla serata si esibirono oltre a Ronnie Jones, Tony Cercola, la bravissima cantante Mariangela ed altri artisti.

L’edizione del 2007 si svolge a Sapri, la città della spigolatrice, di Carlo Pisacane, nota per la purezza delle sue acque e per la sua vivibilità che dal 1995 ottiene la bandiera blu d’Europa e che recentemente decantata dall’attore Paolo Villaggio. Gli Oscar vengono assegnati a Felice Lioy (presidente Audiradio), Gabriele De Carolis (Dab, la radio del futuro), Radio Alfa,  la manifestazione ha l’alto patrocinio delle Regioni Campania, Basilicata e Calabria.

La quarta edizione si svolge nel 2008 a Sapri gli Oscar sono assegnati aMaurizio Amici (fondatore della mitica Radio Hanna di Roma, oggi regista Rai), Ronnie Jones (premio alla carriera), Radio Free nata per iniziativa di alcuni giovani di Teggiano (Salerno) la prima webradio della zona, oggi una delle migliori webradio italiane, l’emittente trasmette in diretta la finale di DJ SOTTO LE STELLE. Da quest’anno  Radio Free sarà la radio ufficiale del meeting. La manifestazione ha l’alto patrocinio della Regione Campania.

La quinta edizione si svolge nel 2010 a Villammare di Salerno, sempre con il patrocinio delle Regioni Campania, Calabria e Basilicata, gli Oscar sono assegnati a Marco Baldini (speaker nazionale), Franco Guzzo (pioniere con Radio Sapri ed oggi noto attore), Paolo Lunghi (pioniere dell’etere toscano ed oggi giornalista, membro delle Rea), Pippo Pelo (Oscar alla Carriera), Radio Kiss Kiss (network nazionale), Massimo Emanuelli (pioniere dell’etere milanese, storico delle radio delle radio e delle tv locali, giornalista dell’autorevole rivista del Gruppo Il Sole 24 Ore, Millecanali). Radio Free trasmette in diretta la manifestazione e da questo momento ed è la radio ufficiale di DJ SOTTO LE STELLE. Memorabili restano le incursione di Marco Baldini (che apostrofa gli speaker della giovane emittente come “fetentoni”), del professor Emanuelli (che declama i versi di Luigi Mercantini: “me ne andavo una mattina a spigolare quando vidi una barca in mezzo al mare… eran trecento eran giovani e forti e sono morti, come noi pirati dell’etere”) e i duetti fra Luppino e lo stesso Massimo Emanuelli che raccontano per l’ennesima volta dell’intervista a Papa Wojtla e della sberla di Gianfranco Funari.

La sesta edizione si svolge a Vibonati (Salerno) nel 2010, all’insegna dei 150 anni dell’unità d’Italia.  La settima edizione si svolte ancora a Villammare dal 10 al 12 agosto 2012, gli Oscar sono conferiti a Bonaventura Postiglione (pirata dell’etere negli anni ’70 con Radio Potenza Centrale), alla prestigiosa rivista mensile milanese Millecanali che da anni si occupa delle radio e delle televisioni, ad Antonio Diomede (barricadiero presidente della Rea, Radiotelevisioni Europee Associate) e a Sandra De Meo di Radio Norba.

L’edizione 2012 si svolge in tre giorni (10,11 e 16 agosto) fra Sapri e Villammare ed è interamente dedicata ai giovani e alle webradio e in fm, teatri dell’evento la splendida baia di Sapri e il parco Marinella di Sapri. Intervengono il neo sindaco di Sapri, Giuseppe Del Medico, e il consigliere comunale alla promozione territoriale Raul Carlucci. Nel corso della prima serata si esibiscono gruppi e solisti emergenti, poi il pallino passa a Dj Mira (Giuseppe Mirabelli) che trasforma la spiaggia in un dj set, per la gioia dei giovani, tributo alla prima webradio radio di Sapri, Radio Free, che oggi è diventata una delle migliori webradio nazionali entrando nel cuore di migliaia di ascoltatori superando in gradimento radio e tv locali del Cilento ma che ha ascoltatori da ogni parte d’Italia e del mondo grazie ai suoi palinsesto che generalista che presenta trasmissioni per tutti (Record condotto da Vinci Cutolo, The original songs, I tappabuchi, Trash n’ free, Fantagolfo con Vito Sansone, I classiconi, Artisti onair con Vinci e Ale Margiotta, Spazio Cinema Sironi, L’altra rete, Musica dalla capitale con Vittorio Lupani, I classiconi di Toni con Toni, L’altra rete con C.Di Martino, Pio Negri, Enzo Tassar, A.Mirisola, Nicola Ruocco;  L’altra dedica con Corrado e Delfina, Free dance con Toni, Il talk show degli artisti del web, e,  L’ANGOLO DELLA SCUOLA, lo storico programma dedicato al mondo della scuola, con ospiti nazionali condotta dal prof.Emanuelli).   Radio Free propone a conclusione della prima serata animazione e collegamenti in diretta con Vito Sansone, Vincenzo Cutolo, Alessandra Lavini e tutto il cast della radio. Nel corso della seconda serata, condotta da Tonino Luppino, viene ricordata Radio Sapri si esibiscono solisti e gruppi emergenti, successivamente si svolge un incontro con il dottor Nicola D’Angelo, già Commissario dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom), al quale giovani giornaliste, giornalisti e neo laureate/i, rivolgono domande sulla Comunicazione oggi nel nostro Paese. Viene anche distribuito ai residenti e ai turisti un opuscolo di 16 pagine sulla storia di Radio Sapri, curato da Tonino Luppino e Francesco Polito.  Il 16 agosto a Villammare all’interno del parco Marinella viene ricordato il mitico Pierlibero (il professor Enzo Pezzati) che diventò famoso per i suoi graffianti corsivi attraverso i microfoni di RadioSapri, l’Associazione culturale Noi ci siamo creata dal giovane consigliere comunale Manuel Borrelli propone la visione di un dvd su Radio Sapri con la voce di Pierlibero segue un dibattito sulla comunicazione con massmediologi e politici e uno spettacolo musicale.L’edizione 2013 sarà contrassegnata da grandi novità. Alessandro Sorrentino decide di dedicarsi interamente alla Lectura Dantis e al teatro, lascia al solo Luppino il marchio e il compito di organizzare la manifestazione, Luppino si occupa dei rapporti con gli Enti locali decide di dare nuovamente al meeting rilevanza nazionale allargandolo anche al Nord Italia ed affida al professor Massimo Emanuelli  (pioniere dell’etere, storico delle radio e delle televisioni locali, prestigiosa firma della rivista  Millecanali), la direzione artistica.  In data 3 dicembre 2012 Tonino Luppino annuncia ufficialmente la nomina a direttore artistico del professor  Massimo Emanuelli il quale, a sua volta, nomina Presidente della giuriaMaurizio Seymandi. Pochi giorni dopo lo stesso Luppino dirama sul portale golfonetwork: “La nomina del professore milanese, il massimo esperto di radio e tv locali che abbiamo in Italia, pirata dell’etere, ancora in onda, pare abbia procurato grande visibilità nazionale alla città della Spigolatrice. Emanuelli infatti, che conduce il programma L’ANGOLO DELLA SCUOLA, in onda su diverse emittenti, e che è un’autorevole firma della prestigiosa rivista Millecanali promuove il meeting e dà visibilità alla nostra città. Credo che il prof.Emanuelli, a distanza di mesi dall’evento radiofonico, stia offrendo su un piatto d’argento alla nostra città una pubblicità insperata. Il meeting infatti diventa nazionale, Emanuelli coinvolge anche emittenti del nord Italia, otre che del centro e del sud, nomina una giuria di qualità composta da Maurizio Seymandi (Presidente), Tonino Luppino  (patron della manifestazione), Gigi Vesigna (storico direttore di  Tv Sorrisi e Canzoni, editorialista di Famiglia Cristiana), Pino Callà (produttore Vittorio SalvettiUmberto Smaila, e altri personaggi, oggi produttore radiotelevisivo), Massimo Boldi,  Enzo Meli (pioniere dell’etere, fondatore della storica Radio Val di Susa risalente al 1974, pioniere di Antenna 3 Lombardia), Gianfranco Guarnieri(pioniere delle radio locali oggi apprezzato televenditore su circuiti nazionali e varie tv locali),  Francesco Polito (editore diTeleradioArcobaleno), Angelo Costanza (pioniere di Antenna 3 Lombardia e operatore commerciale del mondo radiofonico), oltre che dallo stesso Emanuelli che dichiara: “è mia intenzione inserire nelle giuria stessa un noto esponente della Siae”.  Al momento hanno richiesto l’iscrizione 45 radio locali, 125 webradio ed oltre 200 speaker, tali candidature saranno valutate dal comitato dei saggi.

Oscar alla carriera a Franco Nisi (Radio Italia solo Musica Italiana), Edoardo Milani (Radio Capodistria), Alex Peroni (Rtl 102,5), Max Venegoni (Radio Montecarlo). Premi anche per Giancarlo Guardabassi (voce storica di RadioRai, editore di Radio Aut Marche), Radio Amore Campania, Gilberto Gattei (Radio San Marino).

“Affidando la direzione artistica a Massimo Emanuelli – osserva il patron Tonino Luppino – , volevo dare ampio respiro nazionale a “Dj sotto le stelle” nell’imminenza della decima edizione. Siamo riusciti a coinvolgere anche i giovani (attestati anche al giovanissimo Simone Cimino De Martino, a Fabio Romano di Rcs Cernusco e Francesco Palmieri di Radio Amore Campania), le webradio e speaker non più in attività!”.

http://www.newslinet.it/notizie/radio-emanuelli-giornalista-e-studioso-della-storia-della-radiotelevisione-italiana-premiato

https://www.millecanali.it/in-vista-dj-sotto-le-stelle/

http://www.storiaradiotv.it/DJ%20SOTTO%20LE%20STELLE%20FINALE.htm

http://www.radiospeaker.it/blog/dj-sotto-le-stelle-massimo-emanuelli.html

http://www.altarimini.it/News74337-dj-sotto-le-stelle-premio-alla-carriera-per-gilberto-gattei-voce-storica-riminese.php

http://www.radioautmarche.it/news/dj-sotto-le-stelle.aspx

http://www.lagazzettadellospettacolo.it/televisione/4729-radio-amore-dj-sotto-le-stelle/

http://www.radioitalia.it/news/radio_italia/evento/7538_a_franco_nisi_il_premio_oscar_alla_carriera_radiofonica.php

https://www.millecanali.it/in-vista-dj-sotto-le-stelle/

 

https://www.millecanali.it/un-premio-e-una-trasmissione-radiofonica-per-emanuelli/

 

https://www.millecanali.it/il-giorno-degli-oscar-della-radio/

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...