Radio Fermo Uno.

RADIO FERMO UNO. 

RADIO FERMO UNOL’emittente nasce a Fermo il 2 luglio 1976 dai 101 mhz per iniziativa di un gruppo di componenti di Comunione Liberazione con il patrocinio dell’Arivescovo, Monsignor Cleto Bellucci che mette a disposizione i locali dell’ala nord-est del Duomo di Fermo per gli studi di trasmissione. Il 22 maggio 1976 nasce la cooperativa sociale Romolo Murri che gestirà l’emittente Radio Fermo 1 la cui prima trasmissione viene effettuata il 2 luglio 1976.  Un centinaio di ragazzi vicini al mondo cattolico capeggiati da Antonio Pazzi (primo direttore), sono i pionieri. La gestione viene affidata alla Cooperativa Sociale Don Romolo Murri che nel 1977 elegge Presidente Antonio Onori, nato a Fermo nel 1934, che con l’aiuto di una nuova amministrazione da nuovo impulso alla radio cercando in essa sempre più un servizio locale e di colloquio per gli ascoltatori (di esempio per le emittenti nazionali). Il primo palinsesto è vario e completo;  collaborano laici e sacerdoti con trasmissioni di successo come PARLIAMONE SUI TETTI condotta da Don Raul o OPEN SESAME, programma di musica dance con dischi su vinile ed i migliori dj della provincia. Nel 1980 la sede della radio viene trasferita nei locali all’interno del Tempio di San Francesco, ed in quel periodo una risonanza eclatante gli viene data con la manifestazione in diretta denominata DOMENICA COSI’ PER GIOCO che ha inizio nell’ultima domenica di giugno per terminare nella domenica precedente il Ferragosto con la finale che si svolge nell’Arena di Villa Vitali: una sfida di rivalità e di abilità fra i diversi paesi del fermano. Nel corso degli anni diverse altre manifestazioni vengono organizzate: serate danzanti con i giovani ascoltatori presso le discoteche di zona grazie all’intrattenimento dei dj della radio, tra i miglior d’Italia, vincitori di concorsi per dj. Nel 1986, in occasione del proprio decennale, Radio Fermo Uno organizza diverse manifestazioni: conferenze sulla libertà di espressione nel proprio pensiero religioso, politico e culturale; concerti tenuti da artisti del luogo nel fermano; non stop radiofonico di 24 ore in diretta con gli ascoltatori durante il quale vengono ricevute oltre 500 telefonate; una giornata insieme agli ascoltatori presso la Bocciofila del tiro a segno con giochi, gara e sagre gastronomiche; concerto finale tenutosi al Teatro dell’Aquila di Fermo con l’Orchestra Filarmonica Marchigiana;  gita con gli ascoltatori e un giorno in aereo a Milano con partenza da Falconara.  Nel 1994 la sede viene trasferita presso il Seminario di Fermo, nel 1996 viene festeggiato con altre manifestazioni il ventennale.  Il 26 luglio 1997 viene organizzata la prima festa dei nonni e dei bisnonni in occasione dei Santi Gioacchino ed Anna (nonni di Gesà) con una risonanza a livello nazionale ed una partecipazione strepitosa,  La festa viene ripetuta il 26 luglio 1998 con successo.  Nel 1999 la cooperativa decide di fondare il gruppo Medi@ Comunicazioni che oggi gestisce oltre all’emittente radiofonica anche una struttura completamente ultra multimediale dalla televisione ad internet producendo inoltre notizie.  Lo scopo di Radio Fermo Uno è di un servizio alla comunità, l’emittente si è sempre retta sulla pubblicità e sul volontariato che i suoi soci le hanno voluto dedicare con sacrificio e dedizione. Oggi Radio Fermo Uno propone informazione giornalistica, informazione sportiva, la rubrica di musica a richieste FRAMMENTI, CLASSIFICA CINEMA, SIPARIO, GIORNI FELICI (la radio novela di Radio Fermo Uno), MERCATINO, HIT, e tanta buona musica. Non mancano le radiocronache della Fermana calcio a cura di Mario Rossetti (deceduto nel 2013). Una nota di merito va alla trasmissione che caratterizza l’emittente dalla sua nascita: FERMO BUONANOTTE, un notturno in diretta telefonica con gli ascoltatori in onda tutte le sere dalle 22,30 in poi, un dialogo diretto con gli ascoltatori parlando dei più disparati argomenti di attualità e non, locali, nazionali ed internazionali, con la partecipazione di esperti su problematiche di vita, medicina, sport, fede Cristiana ed altro ancora. Informazioni in anteprima si avvicendano giornalmente nel palinsesto delle trasmissioni radiofoniche con scoop giornalistici e sportivi; rubriche all’avanguardia, programmi musicali ed altro ancora che oltre 35.000 ascoltatori apprezzano quotidianamente. L’emittente è affiliata al circuito In Blu.

 

logo radio fermo uno

Il logo storico

ALTRE RADIO DELLA REGIONE MARCHE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...