Superradio Corsico

SUPERRADIO

superradio corsico

superradio corsico 4Emittente di Corsico, nata nel 1976 con la denominazione di Radio Naviglio per iniziativa di Marco Brambilla, la prima sede fu in via Fiume 1 a Corisco in un negozio con una vetrina, l’emittente irradiava i suoi programmi dai 97,600 mhz. All’inizio degli anni ’80 Marco Brambilla cede l’emittente, che assume la denominazione di Superradio, a due prestanome del Pci, uno dei quali era Ruggero Giangiacomi, editore è ora una società immobiliare di proprietà del Pci.  Per qualche anno l’emittente si trasforma in radio di partito, molto utilizzata in occasione delle elezioni comunali e delle elezioni provinciali (soprattutto quelle del 1985). Nel 1983 superradio corsico 3Supperradio trasloca in unsuperradio corsico 2 seminterrato di corso Cavour 38 nel centro di Corsico, di proprietà di Gilberto Cantoni.  Nel 1986 Superradio viene rilevata da Gilberto Cantoni, Maurizio Caprioli, Giampaolo Bononi e Pompeo Giannini. “Venne costituita la società Publiteam Italia – ricorda Giampiero Cantoni – venne riappanati i cospicui debiti fin li accumulati. La Publiteam fu poi molto attiva nella raccolta di pubblicità locale. La nuova Superradio da radio di partito diventa la prima radio in Italia con il 100% di musica a richiesta e si trasforma in un’emittente che alterna musica di tutti i generi, a sport e informazione. Fra le trasmissioni cult un programma del mattino condotto dal pensionato Armandino (deceduto nel 2008) che proponeva musica anni ’50 e che era molto noto in paese, la rassegna stampa mattutina curata leggendo le paginedel quotidiano IL GIORNO dedicate a Corsico e a Trezzano, fra gli altri collaboratori: Micky Micheli che conduceva la top 40 e il programma serale di dediche LA BOTTEGA DEL CAFFE’, Andrea Leone, Benny, Claudio Tancredi, Manfredi (poi a Radio Montestella), Bob Messina (in arte Robertino, oggi a 105), Carlo Crini, Stefano Fossati, Massimo Della Valle Max, Paolo Fossati (ex di New Radio Corporation), il Ruspa superradioche faceva un programma in milanese.  Superradio dava molta importanza e spazio allo sport con le radiocronache sportive (curate da Roberto Prini, oggi a Sky.  Ma più che dj o giornalisti Super Radio ha formato molti tecnici ed ingegneri del suono (Andrea Lemi, Carlo Crini, Stefano Fossati ed altri) oggi in forza nei maggiori network (Rtl 102,5. Radio 105 ecc.), Franco Russo (attuale capo tecnico a RaiUno), Micky Boselli (oggi a Number One) e Nicola Vitiello (oggi a Radio Dee Jay).  Gilberto Cantoni ricorda: “in effetti un mucchio di persone ci deve ringraziare, perchè da noi hanno imparato un lavoro che sarebbe poi diventato professione a tutti gli effetti”.  L’emittente non avverte la concorrenza dei network: “eravamo riusciti a ritagliarci uno spazio di ascoltatori fedeli… La musica che vuoi e quando vuoi è stato il motto della radio per oltre un decennio, e questo ci ha decisamente smarcato dalla concorrenza”.

Superradio resiste anche alla legge Mammì che farà chiudere molte altre radio locali e nel 1994 ottiene dal ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare. Superradio  chiuse i battenti il 4 luglio 1997 le sue frequenze vennero cedute a Radio Planet.  “Ognuno dei quattro soci – ricorda sempre Cantoni – aveva altre priorità professionali, e quello che fino ad allora era considerato un hobby diventava sempre più gravoso in termini di tempo e di impegno.”

GILBERTO CANTONI (EDITORE DI SUPERRADIO), ROBERTO ABBRESCIA, MAURIZIO CAPRIOLI, GIANPAOLO BONONI.

Un ringraziamento a Daniele Bassi per averci inviato l’adesivo dell’emittente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...