K Rock / Mondo Radio Rock

MONDO RADIO ROCK / K ROCK

k rock

L’emittente nata nel 1976, a Scandiano, irradia i suoi programmi dai 94,500 mhz e dai 104,350 mhz, fra i primi collaboratori Luciano Ligabue e Antonio Zanoli (poi ad Antenna 1 Rock Station). L’emittente ben presto si diffonde nella provincia di Reggio Emilia oltre che in quella di Modena, negli anni ’80 assume la denominazione di Mondo Radio Rock Stadio e allarga ulteriormente l’area di copertura alle provincie di Parma, Mantova, Brescia, Ferrara, arrivando fino alle porte di Bologna. Nel 1990 viene rilevata da Bruno Bocedi e Fausto Sassi e ribattezzata K Rock, nome mutuato dalla famosa K Rock di Los Angeles. Con la nuova gestione la sede della radio resta a Scandiano, ma cambiano le frequenze: ora 94,700 MHz (94,850 per la provincia di Parma), 104,350 (per le altre provincie). Luciano Ligabue, già collaboratore della radio, nel libro “Sulla sua strada”, definisce Krock ‘una delle poche radio dure e pure sopravvissute all’invasione dei network e ai tentativi di monopolizzazione dei media. Atransitare da Krock sono moltissimi i volti della musica Italiana e Internazionale, tra cui ricordiamo Vinicio Capossela, After Hours, Van de Sfroos, Pittura Fresca, Timoria, Negrita, Litfiba, Sepultura, Skid Row Peter Doherty, Tito e Tarantula, Nico (cantante dei Velvet Underground) Blasters  e molti altri ancora. Alcuni di loro sono stati lanciati da questa emittente così Rock e così seguita. Moltissimi i cantanti e le band presentate, seguite e fatte esibire al vicino e famosissimo Corallo di Scandiano, tempio indiscusso del Rock Italiano e partner fraterno. Sul palco del Corallo hanno suonato centinaia di star, provenienti non solo dall’Italia ma da ogni parte del mondo. C’è chi può dire di essere diventato un nome affermato nel panorama musicale italiano dopo aver avuto la possibilità di esibirsi su un palco come quello del Tempio del Rock di Scandiano, nuove promesse a cui Krock ha dato una possibilità e tanta visibilità, una palestra del Rock che ha fatto tanto per molti, e che ancora oggi lo può raccontare. Unica radio nel suo genere che trasmette musica rock nel senso più vasto della parola: dal rock più classico al pop rock, dal folk al country, dal grunge al blues e al funk senza tralasciare il rock italiano ed i grandi interpreti della nostra terra. A questa radio è stato dedicato un film documentario 94,7.   L’emittente cessa di esistere nel gennaio 2018 cedendo la frequenza a Radio Birikina.

ALTRE RADIO DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...