Alessandro Masti

ALESSANDRO MASTI

ALESSANDRO MASTI

Alessandro Masti nasce a Galluzzo (Firenze) nel 1959. Fin da bambino è affascinato dal mezzo radiofonico: “ascoltava la Hit Parade di Lelio Luttazzi e i Dischi Caldi di Giancarlo Guardabassi, mi inventai un’ipotetica Radio Onda e il sabato pomeriggio mi inventavo le classifiche”. Alessandro inizia a lavorare in una fabbrica che stampa argento, poi decide di fondare una vera emittente, Radio Galluzzo. Trasmetteva da uno sgabuzzino del circolo ricreativo del paese con un amplificatore così potente che non ci ascoltavano nemmeno al Piazzale Michelangelo. Un’esperienza assolutamente fallimentare. Nel luglio passai a Radio Libera Firenze. Entrai così in questo staff provvisorio che lavorò tutta l’estate, poi fra tutti noi ne furono scelti due per rimanere fissi e io fui uno di quelli. Da quel momento cominciò la mia  carriera vera e propria, retribuita con cifre da capogiro, ben 180 mila lire al mese. Comunque ho lavorato due anni lì e poi, una volta fallita, sono passato a Radio Time, una radio di Scandicci con diffusione regionale, dove mi sono formato.    Dal 1991 fino al 2000 a Radio Time, poi chiamato da Carlo Conti passai a Lady Radio.  Carlo mi chiamò e con Lady Radio ebbi l’opportunità di emergere e di farmi conoscere anche perché in questo periodo cominciai a fare le serate e a incontrare la gente dal vivo. Sono rimasto dal ’91 al 2000, poi il nuovo direttore succeduto a Carlo scelse per l’emittente una formula diversa che non prevedeva la mia presenza. Nell’ottobre 2000 poi il grande salto che mi portò a RTL 102.5. tuttora fra le radio più ascoltate in Italia. Fu sempre Carlo Conti, che per  RTL aveva presentato delle serate in piazza Duomo a Milano, a presentarmi ai capi. Fu subito feeling. All’inizio facevo solo un programma secondario durante il fine settimana poi però mi affidarono uno dei programmi di punta dalle 13 alle 15: “Attenti a noi due”, dove riproposi con successo il personaggio dello sfigato. Fu un’esperienza bellissima ma dopo due anni e mezzo di spola quotidiana Firenze-Roma non ce la facevo più. Del resto a Firenze c’era mia moglie e non volevo lasciare la mia città. Così nel 2003 approdai a Radio Toscana Network dove tuttora svolgo il ruolo di direttore artistico. La mia esperienza full time a Rtn è nata con lo scopo di riportare in auge una radio parlata, dove ci sia qualcuno che racconta qualcosa alla gente e che ascolta ciò che la gente gli dice. Ormai in Toscana le radio sono tutte musicali, compresa Lady Radio che era la radio parlata per eccellenza. Noi invece cerchiamo di fare qualcos’altro. Dinanzi all’imperare dei network, una radio toscana che sia un po’ la voce dei toscani mi sembra si stia smarrendo. E noi invece vogliamo ascoltare chi ci ascolta”.

lady radio carlo conti marco vigiani walter santillo (2)

Alessandro Masti, Carlo Conti, Betty Senatore, Vincenzo Vincent Dj Prota, Marco Vigiani, Gaetano Gennari e Walter Santillo a  Lady Radio. Un ringraziamento a Marco Vigiani per averci inviato la fotografia.

(Ruggero Righini).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...