Radio Erre Recanati

RADIO ERRE

radio-erre recanati

L’emittente nasce nell’aprile 1979  in una una stanza al piano terra (presa in affitto dalla parrocchia) del chiostro di S.Agostino 2 a  Recanati a fondarla è Asterio Tubaldi, ex di Radio Recanati, che non accetta la fusione con Radio L2 di Loreto. Tubaldi dà vita ad una cooperativa che gestisce Radio Erre la quale irradia i suoi programmi dagli 89,100 e 104,100 MHz.  All’inizio trasmette musica, poi nel giro di pochi mesi il palinsesto della nuova realtà si sviluppa principalmente a carattere informativo con notiziari, approfondimenti e filo diretto con i cittadini. Trasmette in diretta i consigli comunali di Recanati, Loreto, Porto Recanati e Montecassiano. Oggi l’emittente, oltre a garantire circa 10 ore di trasmissioni in diretta al giorno trasmette, inoltre, iniziative di associazioni o di partito che si svolgono sul territorio e le maggiori manifestazioni culturali della città leopardiana. E’ strutturata come cooperativa a responsabilità limitata con 13 soci di cui 7 fanno parte del Consiglio di Amministrazione. Presidente e Direttore della testata giornalistica è lo stesso Asterio Tubaldi ed è riconosciuta dal Ministero elle Telecomunicazioni come radio comunitaria.

Per info: www.radioerre.net

Dal sito dell’emittente:

Radio Erre è nata come società cooperativa nel 1978 e ha iniziato a trasmettere nell’aprile dell’anno dopo. Si può dire che sia figlia di una costola della vecchia Radio Recanati che trasmetteva dal 1976 con sede nell’antico Palazzo Venieri, nel centro storico della città. Quando, però, il Consiglio di Amministrazione di quest’ultima decise di associarsi a Radio L2 di Loreto, alcuni vecchi conduttori, fra cui Asterio Tubaldi, decisero di mettere in piedi una radio cittadina in proprio a cui dettero nome, appunto, Radio Erre. La sua sede venne individuata in una stanza al piano terra del Chiostro di Sant’Agostino, in affitto alla parrocchia. Con il tempo l’uso di questa sede, alquanto piccola, venne regolarizzato con il Comune, legittimo proprietario. Da allora l’emittente ha continuato a trasmettere ininterrottamente pur con tutte le difficoltà immaginabili sia di spazio che economiche.
Dopo un primo momento di rodaggio, in cui la radio proponeva un palinsesto quasi esclusivamente musicale, nel giro di pochissimi mesi cambiava completamente fisionomia caratterizzandosi come emittente informativa locale trasmettendo in diretta i Consigli Comunali della città. Anima critica del potere, non ha mai goduto di momenti di tranquillità essendo vista, il più delle volte, come elemento di disturbo. Si ricorderanno nei primi anni ’80 i numerosi servizi ed interviste sul caso della cooperativa edilizia Le Grazie (che ha rappresentato un vero e proprio shock per l’intera città); oppure la battaglia per la chiusura di un mini zoo a Villa Colloredo Mels; o ancora su clamorosi casi di abusi edilizi. Non meraviglia, quindi, come ci sia stata più volte la tentazione di creare difficoltà alla radio sino ad arrivare ad intimare la rimozione dell’antenna, posta sopra Palazzo Venieri (siamo verso la fine degli anni ’80).
Da sempre impegnata sul fronte del garantismo, ha vissuto gli anni di Tangentopoli con uno spirito tutt’altro che allineato all’ondata giustizialista che aveva invaso il paese. Ha dato, così, spazio, anche a livello locale, a quelle voci che si sono sollevate contro i facili avvisi di garanzia e gli altrettanti facili ed ingiusti processi di piazza.
Con gli anni il servizio informativo, che la radio ha sempre garantito all’insegna del suo slogan La radio che parla e fa parlare, ha ottenuto riconoscimenti da parte dei suoi ascoltatori e anche di forze politiche che, tramite sottoscrizioni o petizioni, hanno cercato sempre di garantirne la sua sopravvivenza.
Se, dopo 24 anni dalla sua nascita, la radio continua ancora oggi a trasmettere, pur con gli scarsi mezzi a sua disposizione, questo è dovuto allo spirito di volontariato che ha sempre caratterizzato tutti coloro che si sono impegnati nel tempo sia nel settore pubblicitario che in quello delle trasmissioni radiofoniche. Oggi l’emittente, oltre a garantire circa 10 ore di trasmissioni in diretta al giorno, assicura la messa in onda, sempre in diretta, dei Consigli Comunali di Loreto, Montecassiano, Porto Recanati e Recanati. Trasmette, inoltre, iniziative di associazioni o di partito che si svolgono sul territorio e le maggiori manifestazioni culturali della città leopardiana.
E’ strutturata come cooperativa a responsabilità limitata con 13 soci di cui 7 fanno parte del Consiglio di Amministrazione. Presidente e Direttore della testata giornalistica è attualmente Asterio Tubaldi ed è riconosciuta dal Ministero delle Telecomunicazioni come radio comunitaria.

ALTRE RADIO DELLA REGIONE

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...