Radio Blue Camogli

RADIO BLUE

RADIO BLUE CAMOGLI

Emittente di Camogli nata il 15 giugno 1978 dopo alcuni giorni di prove tecniche di trasmissione, trasmetteva da una casa contadina poco sopra l’antica Chiesa di Ruta di Camogli, conosciuta anche come Chiesa Millenaria, fra i fondatori Luca De Gennaro (proveniente da Radio Città, poi a Radio Genova International, quindi a Ram, Raistereouno e Radio Capital).  Dopo circa 6-8 mesi la sede venne spostata in un cosiddetto ‘rustico’ (piccola casa contadina Ligure) circa 30 metri più su, e nella casa originale rimasero solo il trasmettitore e l’antenna di trasmissione, con un cavo che collegava il tutto agli studi. Conosciuta anche con il nome di Radio Blue 44, il 15 giugno 1979, primo compleanno dell’emittente, ha inizio l’esperienza con la Rockoteca che nacque semplicemente per festeggiare il primo compleanno della radio, ma, visto il successo massiccio e insperato della serata, si trasformò la sera stessa, tramite un accordo fra i dirigenti della radio ed il gestore del locale usato per la festa, un un evento settimanale, almeno fino alla fine dell’estate 1979 in tale locale.

La Rockoteca si sviluppò in tre successivi anni ( 1979-1980-1981) in 3 locali diversi: lo Chalet Danze Ruta, la discoteca Escalation di Chiavari ( periodo più lungo: Aprile 1980-Ottobre 1980) e un locale di Rapallo di cui mi sfugge il nome. Non avendo Radio Blue nessuna voglia o inclinazione di trasmettere pubblicità frivole o non in sintonia con l’ideale dell’iniziativa ( può sembrare snob, ma è la verità, per quanto il ragionamento abbia avuto conseguenze negative), la gestione di locali da ballo per la Rockoteca Blue 44 divenne la fonte di introito per mandare avanti la baracca.

Radio Blue trasmetteva di tutto ( anche, raramente, musica classica di estrema avanguardia), meno Disco Music ( e opere e sinfonie). Questo era rispecchiato anche e soprattutto nella programmazione musicale della Rockoteca ( discoteca Rock): non si è mai suonata dance music, mai e poi mai, ma si faceva ballare la gente con Punk Rock, New Wave ( forse il tratto più leggero) e soprattutto grande Rock anni’60 e ’70, con gli Who e i Doors che occupavano un posto di preminenza e godevano di un affetto particolare. Radio Blue chiuse i battenti nella prima netà del 1982.

Andrea Agnelotti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...