Radio Studio Pezzana

RADIO STUDIO PEZZANA

RADIO STUDIO PEZZANA

L’emittente nasce a Pezzana (paese di 1200 abitanti in provincia di Vercelli) il 6 marzo 1977 da un’idea di Piero Fassone, di Adria Torricelli e di alcuni collaboratori, la sede è nella casa parrocchiale fra corso Matteotti e via Roma, i ripetitori sono invece a Biella. Radio Studio Pezzana irradia i suoi programmi dai 101,800 e 102,800 MHz. ai microfoni di essa si riuniscono tantissimi ragazzi del paese oltre che gran parte delle persone di cultura, sport e sociale della provincia.  Fra gli speaker ricordiamo Fabrizio Marinone e GianFranco Ricotti che curano una rubrica di musica e notizie con interviste varie; Luigi nilla ospiti radio studioPagliolico e Gian Luigi Balzaretti (che presentano un programma per bambini), Giovanni Rosso e Attilio Banfo (conduttori di Dolcemente nooiii), Stefano Maffei, Eusebio Palmaro e Giovanni Ferraris, Gianluigi Balzaretti (conduttore di una rubrica di musica anni ’30, ’40 e ’50), Antonio Dattrino e Giovanni Barberis con le loro interviste.  Molti sono gli ospiti famosi ospiti della radio: Santino Rocchetti, Raoul Casadei, Nilla Pizzi, Carmen Russo, I Pooh, Gianluigi Marianini, e, in tempi più recenti, Fulvia Colombo, prima annunciatrice della Rai che scelse di ritirarsi in un dignitoso silenzio in una casa di riposo, parla ai microfoni di Radio Studio Pezzana.

Nel 1981 Fassone crea anche un’emittente televisiva, Tele Radio Bassa Vercellese, anche la tv punta sull’informazione locale e sul contatto diretto con la comunità. numerosi i servizi sulla corsa dei buoi di Caresana e Asigliano ed altri eventi cittadini, ma anche nazionali (Expo 2015, Carnevale di Sanremo ecc.).

teleraio bassa vercellese premio onda tvNel 1982 l’emittente radiofonica vince il premio di Onda Tv per le radio locali organizzato al Teatro Manzoni di Milano.  Negli anni ’80 e ’90 radio e televisione organizzano il carnevale di Pezzana e vari spettacoli a scopo benefico.

Sono stati tantissimi i volti e le voci alternatisi nelle nostre emittenti – ha spiegato a La Stampa, qualche tempo fa, proprio Piero Fassone -: tanti amici e ragazzi, ora non più di primo pelo, che hanno scritto una pagina importante della nostra storia e, al contempo, hanno imparato la professione più bella del mondo, quella del giornalista… Innumerevoli sono state le offerte di acquisizione delle frequenze, sia della radio che, soprattutto, dell’emittente televisiva: «Ma ho sempre detto “no”, anche quando, nel periodo del passaggio da analogico e digitale, le pressioni erano comprensibilmente più forti da parte dei grandi delle antenne. La passione per questo lavoro e l’orgoglio vercellese hanno prevalso sulla ragione economica»

Radio e televisione, pur con alcuni ridimensionamenti dovuti alla rivoluzione digitale,continuano ad esistere, la radio ha recentemente festeggiato i suoi primi quarant’anni di vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...