Trs Tele Radio Savigliano

TELE RADIO SAVIGLIANO

La storia di Tele Radio Savigliano parte nel lontano 1976, anno in cui un gruppo di amici, capitanati da Aldo Solavaggione, già coinvolti in un’altra esperienza radiofonica  locale (Radio Nuova Informazione), decidono di impegnarsi in prima persona per far nascere una radio a Savigliano, quella che, con molta fantasia, si chiamerà  Tele Radio Savigliano. Oggi come allora la “Tele” fa la sua bella figura in una stanza passando dal bianco e nero al colore ma inserirla anche nel nome dell’emittente era il segno dell’entusiasmo che porta, allora come oggi, a fare, a strafare ed a sognare. E sognare non costa.

Tele Radio Savigliano inizia la sua avventura irradiando i 10 Watt del segnale che, usciti dal trasmettitore, attraverso l’antenna collocata sui tetti della sede in Via del Teatro, nel centro storico di Savigliano, si diffondono per un raggio di 5 o 6 chilometri. L’inizio ufficiale delle trasmissioni si ha il 23 gennaio 1977, si trasmette dalle 8 del mattino fino alle 8 di sera poi si chiude per evitare a chi abita nelle immediate vicinanze di vedere il telegiornale ascoltando Adriano Celentano. Accidenti al canale C!   I programmi, quasi essenzialmente musicali, sono molto vari considerando il gran  numero di speaker e disk-jokey (o aspiranti tali) che si alternano al microfono; molte anche le dediche, ma fino dall’inizio si pensa all’informazione proponendo agli ascoltatori due notiziari locali.

Il passo successivo è quello di ampliare l’area di ascolto per cui, ad un anno dall’inizio delle trasmissioni, si decide di costruire un impianto ripetitore e si sceglie di collocarlo sulla collina di Saluzzo. Con 1000 Watt di potenza a disposizione Tele Radio Saviglianoarriva ad avere così una maggiore copertura arrivando – udite udite – da Revello a Bra.Ormai si trasmette dalle 8 del mattino fino a mezzanotte e prendono vita, alla sera, programmi in piemontese e quiz che coinvolgono un numero sempre maggiore di ascoltatori, talmente coinvolti e così vicini alla radio da sentirla “la loro radio” che non è raro vedere qualcuno bussare alla porta con salami o vino.    La vecchia sede, tre stanze divise tra trasmissione, registrazione, segreteria e ufficio, si è fatta stretta e, trovati nuovi locali in piazza Santarosa, iniziano i lavori per la nuova “casa” di Tele Radio Savigliano che avrĂ  uno studio di trasmissione, due studi di registrazione, segreteria, redazione e ufficio-direzione. Per non interrompere le trasmissioni il trasloco si farĂ  di notte. L’appetito viene mangiando ed allora si cerca un altro sito per installare un nuovo impianto ripetitore, piĂą in alto rispetto al precedente e quindi in una posizione tale da garantire la diffusione di un segnale migliore, sia qualitativamente che quantitativamente. Al termine di numerose prove e di numerosissime “riunioni di lavoro” nelle trattorie locali, la scelta cade su Montoso. I lavori vengono eseguiti in inverno: quanta neve cadeva quegli anni! Il trasmettitore da Saluzzo passa a Montoso e l’area di ascolto si allarga di conseguenza alla zona sud della provincia di Torino, al Cuneese fin verso Montezemolo, all’Albese ed alla provincia di Asti.  Nella proprietĂ  dell’emittente è intanto subentrato Benito Guardengo. I programmi in quegli anni spaziano su tutta la musica, sull’informazione e sugli avvenimenti sportivi della zona (storiche alcune dirette di rally e di partite di calcio).   Tele Radio Savigliano è presente alle feste patronali e ad altre manifestazioni con la sua discoteca mobile, la “Disco on wheels” che fa ballare moltissime persone. Il periodo piĂą difficile nella lunga storia dell’emittente si ha nel 1986 quando alcune frequenze sono cedute a Radio 105, nel 1989 si riattiva l’impianto di Saluzzo e così Tele Radio Savigliano ha due frequenze, 103,800 e 104,100 MHz.   Nuovi editori sono Gianluigi Bovetti e Fulvio Pellegrino.   Nel 1994 altro cambio di sede: TRS Radio si trasferisce da piazza Santarosa a Via S.Andrea 20 e sposta l’impianto di trasmissione da Saluzzo a Borgo S. Dalmazzo. Nei traslochi si perde per strada una frequenza (quella da 104,100 MHz) ma trova la possibilitĂ  di essere presente con il proprio segnale in Cuneo, cittĂ  in cui mai era giunto prima.

Il gruppo che aveva dato vita a Tele Radio Savigliano è andato assottigliandosi nel corso degli anni  ed alla fine del 2000 anche gli ultimi fondatori decidono di abdicare: gli impianti vengono venduti a Radio Reporter (Rho – Lombardia) e il 31 gennaio Tele Radio Savigliano termina le proprie trasmissioni.  Ma la passione con cui la radio è nata, era tale e tanta che, dopo alcuni mesi passati a discutere degli inevitabili “se”, “ma” e “come” che accompagnano le grandi decisioni, alcuni D.J. ne sentono ancora la forza e decidono che vale la pena riprovare. E così, nell’ottobre del 2001, TRS Radio riparte sui 104,050 Mhz, una frequenza sicuramente meno potente di altre ma assolutamente all’altezza del compito affidatole di mantenere viva l’emittente.

TRS Radio punta molto sull’informazione, locale e nazionale, credendo che questa sia la strada da seguire per non essere stritolata dai network; la ricca programmazione musicale quotidiana è affidata alla gestione computerizzata della consolle alla quale, ogni mattina, siede Michelangelo Banchio per tener compagnia agli ascoltatori con musica italiana e revival. Oggi Trs propone informazione nazionale e locale quotidiana, GIOVANI REPORTER a cura di Zaimet, IL POSTO DELLE PAROLE (cultura e libri in diretta con Livio Partiti), LONDON NIGHT DI DJ DNA, GLI ALIENI SIAMO NOI (un programma di Maurizio ed Amy, il primo sceneggiato a puntate per radio), IL CINEMA IN FM, IN VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEL CONTINENTE NERO.  Quali saranno le prossime sfide che Tele Radio Savigliano raccoglierĂ ? Miglioramento del segnale, trasmissioni digitali, internet…
Con il passare del tempo la società si riduce a tre soci: a Pietro Davico e Aldo Solavaggione già fondatori di teleRadio Savigliano si aggiunge Simona Solavaggione.

 Nel 2007 la concessione della nuova frequenza sui 104.800 Mhz permette di trasmettere un segnale migliore e  piu’ pulito che copre la provincia di Cuneo (Cuneo città esclusa) e Torino sud.  Attualmente i soci di TRS Radio sono rimasti Pietro Davico (amministratore Delegato) e l’ attuale direttrice Simona Solavaggione, che guida la radio con la filosofia che la radio locale debba essere fatta “Per la Gente”. Una radio radicata sul territori oche sappia tenere compagnia e raccontare la storia di tutti i giorni, sempre con un pizzico di leggerezza ed ironia. Il segnale dei 104.800 Mhz è trasmesso con 1000w dal ripetitore di Montoso.  

Il palinsesto attuale di TRS, vede iniziare la mattinata con “Fizz in the Morning”, una trasmissione in onda dal LU al VE, dalle 07:15 alle 07:50; trasmissione prodotta esternamente da Alessandro  Fizzotti.  Dal LU al VE, dalle 09:00 alle 12:00 si continua con “Il mattino ha LORO in Bocca” condotta in diretta da Simona Solavaggione; questa è una trasmissione di intrattenimento generico, con interviste in diretta per raccontare gli appuntamenti ed avvenimenti della settimana. Sempre dal LU al VE il pomeriggio  è  coperto dalle 14:30 alle 16:30 da “Navigator” di Maurizio Melita; un programma questo di intrattenimento generale. I programmi in diretta vedono protagonisti Mattia Garro al GIovedì dalle 18:30 alle 20:00 con “CookieTime”, raccontando la cucina delle diverse zone geografiche con ogni settimana ospite un Artista Chef; l’ora dell’aperitivo vede ospiti al MA dalle 18:30 alle 20:00  Matty&Cly con “Spritz Generation”.Il MA sera è affidato dalle 21:00 alle 23:00 alla musica Rock/indipendente con “Music is my radar” di Giuppi Tuninetti e Mimmo Verì . Si continua al Mercoledì dalle 21:00 alle 23:00  coinvolgendo i giovani nei vari progetti ed eventi di Andrea Caponnetto, con la trasmissione “Zenzero”.  Il giovedì la serata Pop/rock, vede musica selezionata da Davide Ariaudo con “Interno7”. Il venerdì Marco Ceo e Maurizio Ferrero intrattengono dalle 21:00 alle 22:30 con il loro “GogabiGoga Magazine” e la serta continua per i giovani dalle 23:00 alle 24:00 con la musca dance British di DJ-DNAed il suo “ London Night”.  Il Sabato mattina è interamente dedicato all’ormai storica trasmissione culturale “Il posto delle Parole” di Livio Partiti  in cui si intervistano e autori e si parla di libri. Il pomeriggio è invece interamente dedicato alla musica dal vivo con “VivoLive”.   Domenica pomeriggio l’intrattenimento è curato da Marco Russino con il suo “Social House The Community”

trs tele radio savigliano

ALTRE RADIO DELLA RAGIONE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...