Radio Tele Melogu

radio tele meloguRADIO TELE MEILOGU:  Fm 97 MHz nasce a Thiesi (Sassari) il 4 settembre 1977 come cooperativa per iniziativa di un gruppo di amici guidati da Bastiano Lai che danno vita ad una cooperativa. Trasmette intrattenimento, sport, cultura e musica sarda grazie ad un segnale abbastanza esteso che è possibile ascoltare fino alla Gallura. L’emittente proponeva varie rubriche musicali con diversi generi dal jazz, al rock alla musica classica (con una rubrica curata da Antonello Deiana) ed una volta alla settimana ospitava le esibizioni degli alunni delle scuole. Nel palinsesto spiccavano i notiziari, la trasmissione sportiva “Sportivissimamente… lo sport”, le radiocronache di calcio del Thiesi e del Pelau (sponsorizzata dalla radio), la rubrica “Di fronte alla legge” e quella “Venga a prendere un caffé con noi” dedicata al cinema, dibattiti sindacali e politici,  ed il gioco “Sabato quiz”. In onda anche Demetrio Ruda che trasmette rigorosamente in sard ed ospitava i poeti e i cantanti del territorio.   Non veniva tralasciata la politica. Durante il periodo elettorale, venivano ospitati dibattiti tra i candidati, non solo locali. Altri programmi molto seguiti erano “Di fronte alla legge”, “Sabato Quiz” e “Venga a prendere un caffè con noi”. Non mancavano le rassegne stampa, i notiziari e l’oroscopo.

La radio piace ed ha successo. Organizza e trasmette in diretta gare di canto e chitarra e di poesia. Chiude, però, schiacciata dalle legge Mammi nel 1991.  Bastiano Lai ricorda: “La radio nacque come cooperativa che però si sciolse poco dopo. Inizialmente era autofinanziata. In seguito andò avanti grazie alla pubblicità. Decidemmo di chiamarla Radio Tele Meilogu perché al momento della sua nascita si pensava di creare anche la TV. Progetto che poi non è stato portato avanti. radio tele melogu rtmEra davvero radicata nel territorio. Quasi tutto il paese collaborò volontariamente alla radio. C’era chi curava le rubriche, oppure chi si occupava solo della musica. Dal punto di vista musicale  dovevamo essere sempre aggiornati. Nei primi periodi avevamo pochi soldi e facevamo delle riunioni per decidere quali dischi comprare, in seguito le società di distribuzione ci inviavano i dischi del momento. Non a tutti i poeti piaceva farsi registrare durante le esibizioni. Durante una gara un noto poeta si accorse del registratore sul palco e incentrò la sua improvvisazione contro chi registrava, cioè io, mentre la risposta dell’altro poeta era in mia difesa e del mio lavoro. Questo materiale per la radio era oro, e ci garantiva almeno due ore di trasmissione”.

Chiuse i battenti nel 1995.

(Ruggero Righini)

ALTRE RADIO DELLA REGIONE SARDEGNA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...