Radio Nice International

radio nice internationalEmittente di Lecce fondata nel 1975 da  Fulvio Monaco e Carlo Sangiovanni, irradiava i suoi programmi dai 104,100 MHz., Radio Nice nacque in via Cairoli 1, nel centro storico, in casa della mamma di Carlo Sangiovanni e il mixer enorme per l’epoca era adagiato su una fratina di altissimo valore. La famiglia di Carlo commerciava in antiquariato.  Fra i collaboratori anche Franca Gasparro, Giovanni Merico e Toni Bellone con il programma Musica a colori, . “Salve, provincia di Lecce!” era il rituale saluto che viene lanciato agli ascoltatori del programma quasi leggendario, intrattenimento musicale e gag, battute, aneddoti, racconti, a ruota libera, conditi sempre da una buona dose di ironia e divertente improvvisazione. Altra trasmissione era  Arcu de pratu, un contenitore con Bruno Petrachi che riproponeva anche la tradizione musicale, in una competizione fra personaggi. Andava in onda la domenica a mezzogiorno. Radio Nice International ha anche lanciato personaggi come Enrico Laudisa (prematuramente scomparso) che aveva ideato il programma della musica per così dire “ancora in cottura”, dal titolo emblematico Pasta e fagioli, per un target sempre molto giovane e pronto a assaporare le novità. Altre voci erano quelle di Ruby Fontana, Carlo Serafini, Giki Forchetti, Gigi Coclite con il suo programma Chewing gum Music. Coclite, giovanissimo dj e informatissimo delle new entry del panorama musicale, si cimenta nel programma 15 minuti di ritmi vari.  Un altro programma fra musica, attualità e intrattenimento viene condotto da Teo Pepe, attuale caporedattore Cultura di Nuovo Quoidiano di Puglia e si intitola Cattivi pensieri. E non poteva mancare l’interesse radiofonico allo spot. Ci pensa sempre Teo Pepe con un programma con variazioni sul tema e puntate speciali dedicata al mitico Carosello.
La fascia mattutina cominciava con la rassegna stampa letta da Lory Calcarella e Franca Gasparro con la supervisione di Marcello Favale e prosegue con una sorta di Almanacco in cui venivano anche date idee e ricette di cucina per un target prevalentemente femminile o comunque per chi poteva ascoltare radio di mattina. “È stata un’esperienza bellissima -commenta Lory Calcarella, una fra le più belle voci radiofoniche- soprattutto per il clima che si era creato fra noi del gruppo dei fondatori :Marcello Favale, Franca Gasparro, Fulvio Monaco, Toti Bellone”.  Radio Nice aveva vari dj, conoscitori e fasce musicali di tutto rispetto. Dalle 14 alle 16.30 andava in onda un programma interamente curato da Ezio Candido, che in onore alla sua strepitosa cultura musicale e con un pizzico di modestia che non guasta, si chiamava (udite, udite) Superzio. Dal West Coast al cabaret la musica era servita . Un canovaccio di riferimento e poi si andava a braccio, piccoli aneddoti da inframmezzo, commenti da avvenimenti di cronaca e colore e battute del tipo: “Il pensiero notturno della sogliola? Che vita piatta è la mia!”.
L’esperienza di Radio Nice International si chiuse per una serie di difficoltà di natura economca scatenate da un tragico evento).  Il nome Radio Nice International viene ripreso nel nuovo millennio da Paolo Pagliaro, editore di Radio Rama, che aveva iniziato la sua attività proprio a Radio Nice e che riapre l’emittente.

ALTRE RADIO DELLA REGIONE PUGLIA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...