Radio Base Zero / Radiobaseduepuntozero

RADIO BASE ZERO: emittente di Santena, nasce nel 1976 fondata da Riccardo Cavaglià, Matteo Genero e Livio Guerrato, due mesi dopo arriva Mimmo Franco, l’emittente irradia i suoi programmi frequenza 104.500 e copriva il territorio di Santena, Cambiano, Villastellone, Poirino, Chieri, un pezzo di Carmagnola e Moncalieri e Riva presso Chieri, vive autofinanziandosi. Ricorda Mimmo Fanco: «Piano piano Radio base zero si è consolidata – aggiunge Mimmo –. Noi eravamo giovani: non avevamo grandi pretese. Ci interessava divertirci e far divertire la gente. Le trasmissioni in diretta partivano al mattina, con alcune giovani che intervallavano brani e commenti, stessa cosa al pomeriggio. Poi, verso le 18, dopo l’uscita dal lavoro, la radio si popolava e partivano una serie di altre trasmissioni. La diretta proseguiva la sera, sin verso mezzanotte, quando mettevamo in onda una “pizza” registrata. Come si usava fare allora, Radio base zero trasmetteva rigorosamente 24 ore su 24. Radio Base Zero era una emittente libera apolitica e apartitica. Come detto andavamo avanti con il volontariato, autofinanziandoci. Tra le iniziative di contorno da segnalare anche gite in bus e veglioni di natale all’Eden park. Fra i collaboratori dell’emittente Mario Piovano, Guido Chiesa (in seguito noto regista, sceneggiatore e critico musicale italiano), Gianni Gaude, Michele Caviglia.   Come è successo allora a molte radio libere a un certo punto l’esperienza è finita. Radio base zero ha smesso di trasmettere dopo quattro anni di vita. E’ finito l’entusiasmo. Il feeling tra i fondatori è venuto meno. Alcuni non riuscivano più a conciliare gli impegni di lavoro con il fare radio. Qualcuno ha trovato la ragazza e ha mollato tutto…». «Per quanto mi riguarda – chiude Mimmo Franco – sono stati i migliori anni della mia vita. Quando si girava per Santena in tanti ti fermavano e commentavano i nostri programmi. Diciamo che per me si è trattato del mitico quarto d’ora di notorietà. Faceva davvero piacere essere riconosciuti e ricevere commenti positivi rispetto ai programmi che mettevamo in piedi, che non avevano grandi pretese se non quello di far trascorrere in serenità alcuni momenti della giornata. Avevamo vent’anni e si andava avanti con tanta incoscienza. A un certo punto, finito l’entusiasmo, abbiamo chiuso l’esperienza.” L’emittente chiude i battenti nel 1980.

L’emittente rinasce nel 2016 come web radio con la denominazione di Radiobaseduepuntozero.

http://www.radiobaseduepuntozero.it/

ALTRE RADIO DELLA REGIONE PIEMONTE

WEB RADIO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...